Chi siamo, cosa facciamo, le nostre iniziative

  • L'Associazione di Volontariato Il Passo, fondata nel 2006, ha la finalità di realizzare iniziative volte a prendersi cura della persona malata di cancro e di altre malattie inguaribili in fase avanzata, possibilmente fra le mura domestiche, fino al termine naturale della loro vita e con particolare riguardo al sostegno attivo dei familiari (art 3 dello statuto)
  • Il Passo non realizza interventi di tipo sanitario ma mette a disposizione la preziosa figura del volontario, preparato mediante corsi di formazione specifica, per offrire ai malati e alle loro famiglie una compagnia e un supporto nei bisogni concreti urgenti.
  • collabora a diffondere e sviluppare la cultura delle cure palliative
  • promuove, in collaborazione con i servizi pubblici, iniziative per il miglioramento dell'assistenza domiciliare.


Mostra “Chi ascolta il mio grido. Giobbe e l’enigma della sofferenza”



Come ogni anno, in occasione della Giornata del Sollievo che si svolge in Italia l’ultima domenica di Maggio, l’Associazione Il Passo promuove un’iniziativa pubblica per favorire la riflessione sul tema della sofferenza e dell’accompagnamento.
La Giornata del Sollievo è promossa dal Ministero della Salute, dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e dalla Fondazione Nazionale Gigi Ghirotti per “promuovere e testimoniare, attraverso idonea informazione e tramite iniziative di sensibilizzazione e solidarietà, la cultura del sollievo dalla sofferenza fisica e morale in favore di tutti coloro che stanno ultimando il loro percorso vitale, non potendo più giovarsi di cure destinate alla guarigione
Quest’anno Il Passo ha organizzato, nella settimana compresa tra sabato 25 Maggio e sabato 1° Giugno, l’esposizione della Mostra “Chi ascolta il mio grido. Giobbe e l’enigma della sofferenza”, curata dal  Ignacio Carbajosa docente all’ Università San Damaso di Madrid e direttore della rivista «Estudios Bíblicos» e presentata lo scorso anno al Meeting dell’Amicizia tra i Popoli di Rimini.
La Mostra, ad ingresso gratuito, potrà essere visitata presso la Biblioteca di San Gervasio, P.za Villa Carminati 1, ogni giorno feriale (escluso lunedì) dalle 09,00 alle 12.00 e dalle 14,30 alle 18,30. Sabato e domenica i locali della Biblioteca saranno aperti dalle 8,30 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 18,30
All’incontro pubblico di presentazione della Mostra, sabato 25 maggio alle ore 21, parteciperanno Suor Claudia Pesenti, Missionaria Canossiana esperta in Pastorale Famigliare, la Dr.ssa Laura Campanello, Filosofo e Assistente Spirituale all’Hospice dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. All’incontro porteranno la loro testimonianza di vita anche i due giovani coniugi di Capriate S.G. Paolo Puerari e Paola Steffani.
La serata sarà moderata da Ettore Ongis, giornalista direttore della testata BergamoPost.
    

E' disponibile l'ultima Newsletter dell'Associazione



L'Eco di Bergamo parla di noi